Posa

 
Design

A parte le tipologie di posa più classiche, possiamo assecondare ogni richiesta del cliente: se ad esempio si desidera un disegno particolare, seguiamo le vostre indicazioni per garantirvi la massima soddisfazione.

La posa va scelta in armonia con lo stile dell'arredamento, per creare una sintonia con l'ambiente a 360 gradi. 

E' possibile prevedere delle soluzioni personalizzate anche nel caso di pareti irregolari, come nel caso di pareti rustiche, dove si punta a mettere in risalto il materiale di realizzo originale, o anche di stanze rotonde.

Sottofondo

Nel caso di costruzioni ex novo, il sottofondo sarà in primis il massetto, ossia il cemento di base. In questo caso non sono necessarie particolari misure di protezione dall'umidità del legno, salvo che non si tratti di un pavimento al piano terra: in questo caso infatti è più facile che il terreno sia più umido, quindi è opportuno tutelare l'integrità del legno tramite l'utilizzo di isolanti come materassini, per evitare che il legno soffra per la troppa umidità e quindi si rovini.

Nel caso invece di una ristrutturazione, troveremo altri tipi di sottofondo, ossia la precedente pavimentazione. In questo caso è opportuno valutare se tenere questo pavimento come base di posa per il nuovo, oppure rimuoverlo. Queste valutazioni vengono effettuate prima di tutto sulla base dello stato della pavimentazione precedente, che potrebbe essere troppo rovinata e fragile per fare da appoggio al nuovo pavimento: in questo caso conviene eliminare il pavimento e rifare da zero sottofondo e posa. Nel caso in cui la pavimentazione sia rovinata, ma recuperabile, si livella il pavimento e si tiene come base del nuovo pavimento: solo nel caso di ambienti molto umidi si posiziona comunque un materassino. Dopo la posa, si provvede anche all'adeguamento degli spessori delle porte.

Finiture e Accessori

FINITURA: possibile scelta tra finiture lucide, semilucide ed opache. Dettagli >

BATTISCOPAdisponibili dai più classici e semplici in legno, fino a quelli intarsiati, colorati o in metallo. Dettagli >

Dritta

Può avere diverse configurazioni: dalla più classica all'inglese che prevede assi di ugual dimensione sfalsando la regolarità delle linee, alla dritta regolare in cui le assi vengono posate in modo parallelo l'una all'altro, oppure ancora a cassero regolare, che formano righe alternate. L'orientamento può essere orizzontale, verticale o diagonale.

Spina di pesce

Si chiama in questo modo perchè le assi vengono posate in modo da formare un disegno simile alla lisca del pesce. Anche in questo caso l'orientamento può variare da verticale a orizzontale.

Personalizzata

E' una posa effettuata su richiesta del cliente: può variare dal quadrone più classico, ad un disegno creato su misura secondo le particolarità dell'ambiente ed il gusto del committente.