Finitura

 
Lucida

Questo tipo di finitura si ottiene facilmente con la vernice poliuretanica. Si ottiene con una identificazione di percentuale "klos" più elevata. Si può scegliere una finitura lucida che non alteri il colore naturale del legno scelto, oppure una finitura lucida con colore personalizzato, indipendente dal colore originale del legno.

Nel tempo e con l'usura, può essere che si "consumi", ed in quel caso è necessario ritrattare il pavimento.

Semilucida

E' una finitura più discreta rispetto alla finitura lucida, non va a coprire il colore naturale del legno, ma lo valorizza. Ha una percentuale "klos" inferiore rispetto alla finitura lucida.

E' più facile la pulizia di un prodotto semilucido, in quanto risaltano meno in controluce  lo sporco e l'usura.

Opaca

E' la finitura che necessita di meno pulizia rispetto alle altre, in quanto non si notano sporco ed utilizzo. 

Vernice

La vernice può essere poliuretanica o all'acqua: nel primo caso, la vernice è completamente idrorepellente, perciò non teme il lavaggio con stracci umidi. Mentre la vernice all'acqua lascia la respirazione del pavimento, reagisce a prodotti aggressivi tipo alcool e ammoniaca ed è meno durevole.

Olio

Questo tipo di finitura ha un aspetto molto naturale: il legno infatti respira, non ha il poro chiuso. Si presenta molto più opaca rispetto alla vernice e necessita di stesure biennali.

Cera

E' una finitura molto naturale, analoga alla finitura ad olio. Anche in questo caso il poro del legno rimane aperto e ne permette la trasudazione. L'effetto è opaco e la cera necessita una stesura settimanale.

Spazzolatura

Avviene attraverso una spazzola con setole di acciaio: questa spazzola asporta lo strato più tenero del legno, donando al materiale un aspetto molto vintage.

Taglio sega

E' una finitura simil grezza, in cui vengono praticate delle leggere incisioni nel materiale, che sembrano dei "graffi" dovuti ai denti della sega, che erano classiche delle lavorazioni più storiche del legno.

Bisellatura

Questa lavorazione viene applicata agli angoli del materiale, che invece di essere a 90 gradi, vengono smussati, rendendo i punti di unione delle assi più "dolci".

Sabbiatura

Questa finitura prevede un trattamento a pressione, ossia il legno viene compresso con forte pressione con uno strato di sabbia, in modo da incidere e graffiare la superficie. Questo tipo di trattamento si può utilizzare anche per rimuovere precedenti prodotti.

Piallatura a mano

La piallatura è un processo molto antico necessario per livellare il legno. Essendo manuale, ha insita nella sua natura una dose di imperfezione, perciò il legno livellato a mano manterrà sempre una certa "rotondità" e non sarà liscio e perfetto.

Sbiancatura

Il legno con questo processo viene reso più chiaro rispetto a quanto sarebbe naturalmente, ma mantenendo un effetto più naturale rispetto alla vernice bianca. Questo effetto finale si ottiene inserendo una pasta bianca nel trattamento preparatorio del legno.

Mordenzatura

E' un trattamento analogo alla sbiancatura del legno, ma in questo caso il colore della pasta inserita nel trattamento preparatorio è su richiesta del cliente e perciò estremamente personalizzabile,